keepitsimple

Dalle ricerche sociologiche alle tendenze musicali, dalla letteratura alle arti figurative, emerge una sensazione, una tensione, una costante ricerca di certezze, di valori basici, di semplicità.

Dopo che si è raggiunta la saturazione di tutti i canali di comunicazione in un eccesso di messaggi, linguaggi, valori contrastanti, di colori, suoni e ritmi sempre più frenetici, in costante accelerazione, oggi c’è una gra voglia di semplicità, schiettezza, consapevolezza.

Liberarsi dalle sovrastrutture inutili e fittizie, che spesso generano solo confusione, togliere consapevolmente il superfluo, ritornare alla semplicità. Prenderla semplice, così com’è, tenere la sostanza, senza stress. Basta con l’inutile, il superfluo, quello che passa e non resta.

Questo da sempre è proprio l’obiettivo di GAS: l’essenzialità, la funzionalità, l’immediatezza, la praticità, la qualità. La semplicità. Una semplicità che nasce da una scelta consapevole e difficile, ragionata, meditata e studiata. Coraggiosa.

Perché liberarsi di tutto quello che non serve, nella vita di ogni giorno come nell’abbigliamento, è tutt’altro che facile.

È difficile, ma è possibile.

Questo è il messaggio storico di GAS, l’etica positiva che pulsa nel suo marchio. Un messaggio che ancora oggi vorrebbe essere uno stimolo, un invito, un suggerimento, un punto di riferimento per un futuro che spesso si presenta imprevedibile.

Un messaggio non gridato, non retorico, ma sussurrato con un sorriso.

Keep it simple.