cimossagas

La cimossa è uno tra gli ingredienti più rari e preziosi del denim. È il bordo colorato che talvolta si trova lungo la cucitura esterna della gamba di un jeans e che diventa visibile una volta risvoltato. Più in generale è il termine tecnico per il bordo non tagliato di una pezza di tessuto. Nella produzione sui tradizionali telai a navetta ai lati si forma la cimossa, costituita da un numero maggiore di fili di ordito, anche di colore diverso, allo scopo di rendere la stoffa più resistente.

Questo accorgimento tessile è sinonimo di grande pregio perché è il prodotto della tessitura su antichi telai larghi circa 75 cm, a differenza dei moderni telai industriali, larghi più di un metro e mezzo. La tela cimosata, per via della sua minore larghezza rispetto ai tessuti industriali, nella costruzione di un jeans ha un consumo doppio rispetto ad un tessuto non cimosato e aggiunge quindi grande valore ed esclusività al capo finito.

Fino alla metà degli anni ’50 tutti i jeans erano tagliati su tele denim semi artigianali. In seguito all’introduzione dei grandi telai industriali, la cimossa diventa una rarità e riappare sui jeans solo dopo il 1980, grazie ad alcuni produttori di nicchia Giapponesi che recuperano le tecniche costruttive dei tessuti antichi. Più tardi anche i grandi brand occidentali, come GAS, inseriranno nelle loro collezioni delle linee di prodotto premium con la cimossa, pensate e dedicate ai veri cultori della tela blu.

cimossa 

telacimosata